Volume troppo alto, multato il concerto di Malika Ayane a Capodanno

Sanzione da mille euro per l’esibizione del 31 dicembre in piazza. Incredulo l’organizzatore Roby Massa: “Mai accaduta una cosa del genere”

Rumore troppo alto dalle 11 all’1 di notte in pieno centro. E pazienza se si trattava del concerto di Capodanno. La multa di mille euro da parte della inflessibile polizia municipale è scattata per la Sem (Spettacoli e Musica) di Roby Massa, la società che ha organizzato l’esibizione di Malika Ayane nel largo Carlo Felice, l’evento clou del brindisi di San Silvestro in piazza a Cagliari. La notizia su L’Unione sarda di oggi.

Decisive le rilevazioni dei tecnici dell’Arpas che hanno rilevato il superamento di 11, 5 decibel il limite consentito. “I colleghi mi stanno sfottendo”, commenta amaro Roby Massa, “negli altri capodanno in Sardegna non credo che nessuno abbia mai preso una multa. Ma poi parliamo di Malika Ayane che fa pop soft non degli Ac/Dc, il volume era assolutamente adeguato. E per evitare che la gente si affollasse tutta intorno al palco, anche in virtù della circolare Gabrielli sulla sicurezza abbiamo ritenuto opportuno diffondere la musica in tutto il largo. Mi aspettavo una medaglia, ed ecco invece una multa. Ricordo i concerti del passato con le torri che trasmettevano la musica fino alla periferia. Comunque ho pagato tutto, nessuno ci ha protetto. Resta davvero l’amaro in bocca”.