Morto al Santissima Trinità, ora la Procura apre un’inchiesta

Dopo la notizia pubblicata in esclusiva da Casteddu Online, sul caso dell’uomo morto disidratato all’ospedale di Is Mirrionis interviene la Procura. 

Muore disidratato all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari, dopo la segnalazione dei familiari interviene la Procura che apre un’inchiesta. Il caso era stato anticipato ieri da Casteddu Online, oggi lo sfogo e la  denuncia del figlio del pensionato di Nuraminis morto nel reparto di Geriatria dopo un’attesa interminabile al Pronto soccorso. E questa sera la svolta: il pubblico ministero ha disposto i primi accertamenti, il fascicolo è stato sequestrato e ora verrà esaminato dal sostituto procuratore Maria Virginia Boi. 

Luigi Salis, 87enne di Nuraminis, era arrivato al Pronto soccorso dell’ospedale di Is Mirrionis martedì mattina con un principio di disidratazione dovuta a una gastroenterite. Poi il ricovero in Geriatria dopo sedici ore di attesa, e la morte alle sei del mattino del giorno seguente. Una morte da subito apparsa come sospetta, tanto da spingere i familiari a presentare una segnalazione. “Mio padre è stato abbandonato dal personale medico – aveva denunciato il figlio oggi prima dei funerali – combatterò per capire cosa è successo”. Questa sera l’intervento della Procura a cui spetta il compito di fare luce sul decesso del pensionato.


In questo articolo: