Monumenti Aperti spegne 23 candeline, migliaia di “gioielli” visitabili in Sardegna per sette weekend

Sessantadue città che “aprono” le porte alla cultura tra aprile e novembre, nell’Isola ci sono 12 “new entry”, tra le quali spiccano Ales con la Casa di Gramsci e Muravera. Ecco tutte le date e i Comuni in ANTEPRIMA

Dal 27 aprile 2019 al via la ventitreesima edizione di Monumenti Aperti. Sono sessantadue le amministrazioni comunali coinvolte in Sardegna con dodici “new entry”. Oltre ventimila i volontari schierati, in gran parte studenti, pronti a raccontare il ricchissimo patrimonio culturale sardo. La manifestazione, organizzata dalla onlus Imago Mundi, inizia il 27 e 29 aprile prossimi a Bauladu, Bosa, Tula e Uta. I dieci Comuni che partecipano per la prima volta sono Ales, Assolo,Decimoputzu, Genuri, Muravera, Neoneli, Siliqua, Tertenia, Tula, Vallermosa, Villaputzu e Villaspeciosa. Tra i siti principali visitabili ci sono la chiesa di Santa Maria di Uta, il castello Malaspina a Bosa, la cattedrale e la casa natale di Antonio Gramsci ad Ales, l’area archeologica di Nora, l’Argentiera-museo della Miniera a Sassari, la chiesa di San Lorenzo a Porto Rotondo e la Torre della Quarta Regia a Cagliari. E, proprio nel capoluogo sardo, il weekend con i “monumenti aperti” è quello del 12 e 13 maggio prossimi.

 

Ed ecco tutte le altre date e città: 4/5 maggio a Milano, Monastir, Nuraminis, Oristano, Quartucciu, Samatzai, San Gavino Monreale, San Sperate, Sanluri, Sassari, Sestu, Tortolì/Arbatax, Ussana e Villasor, 11/12 maggio Alghero, Arbus, Guspini, Olbia, Ploaghe, Padria, Porto Torres/Asinara, Thiesi e Usini, il 18 e diciannove maggio Ales, Decimoputzu, Lunamatrona, Pabillonis, Pula, Quartu Sant’Elena, Sant’Antioco, Siliqua, Tertenia, Vallermosa, Villanovafranca e Villaspeciosa, 25/26 maggio Cantù, Cossoine, Osilo, Sardara, Selargius, Settimo San Pietro, Terralba, Torralba, Villamassargia, Villanovaforru e Villasimius, poi l’1 e due giugno a Como, Cuglieri, Dolianova, Genuri, Iglesias, Monserrato, Muravera, Serramanna, Villacidro, Villamar, Villaputzu, l’8 e il nove giugno ad Assolo, Gonnosfanadiga e Neoneli, il 29 e 29 settembre a Cantù, il 19 e venti ottobre a Copparo, il 26 e ventisette ottobre a Bitonto, Ferrara, Giovanazzo e Grumo Appula e il 9 e dieci novembre a Modugno, Palo Del Colle e Terlizzi.


In questo articolo: