Monumenti aperti ma ascensori ko, turisti beffati a Castello: sbarrata anche la terrazza panoramica della Cittadella dei musei

Fuori uso i tre ascensori che collegano Castello con il resto di Cagliari, vacanzieri costretti a scarpinare per visitare i monumenti. E, in piazza Arsenale, transennato il belvedere davanti al Museo d’arte siamese. iù di un turista ammira “dal basso” le due torri di Castello: “Non si possono visitare? Che peccato!”

Monumenti e disagi. Ancora guasti i tre ascensori che collegano Castellon con il resto di Cagliari, sbarrate le due torri – dell’Elefante e di San Pancrazio – e, ciliegina sulla torta, off limits il belvedere in cima alla Cittadella dei musei, con le transenne che rendono impossibile avvicinarsi al bordo. Per fortuna, ci sarebbe da aggiungere: dalla copertura spuntano ferri a vista e ci sono pezzi di cemento caduti per terra da chissà quanto tempo. Ecco l’altra faccia di un weekend di arte e cultura che – non certo per colpa degli organizzatori – presenta più di una sbavatura. Più di un turista ammira “dal basso” le due torri di Castello: “Non si possono visitare? Che peccato!”. In questo caso è la Soprintendenza ad avere tra le mani la patata bollente, insieme al Comune. A maggio 2018 fa l’ultimo annuncio: “Serve almeno un anno per la riapertura”, poi più nulla. Sui tre ascensori la telenovela è più lunga, e molti incrociano le dita sperando che, almeno per l’inizio ufficiale dell’estate, possano essere rimessi in funzione.

Infine, il belvedere interno della Cittadella dei Musei: le transenne, spiega a mezza voce più di un lavoratore interno, ci sono da qualche settimana, ma sinora non si è visto nemmeno un operaio.


In questo articolo: