Monserrato piange il suo combattente: addio a Francesco Masala

Un uomo molto conosciuto in città, impegnato nel sociale, nell’ambito culturale e sportivo

Monserrato piange il suo combattente: addio a Francesco Masala. Un uomo molto conosciuto in città, impegnato nel sociale, nell’ambito culturale e sportivo.

In tanti oggi esprimono cordoglio per la scomparsa di Masala, tra i quali il consigliere comunale Gianfranco Vacca che lo ricorda così: “Francesco Masala è stato un vero combattente. Ricordiamo la sua estenuante battaglia con l’Amministrazione comunale affinché l’Associazione potesse avere una sede, sogno, purtroppo, ancora oggi rimasto tale. Nel 2008 la Pro Loco gli riconobbe il premio Pro Monserrato (1^ edizione) per la sua instancabile attività di volontariato, in particolare, nello sport. Fu lui a rompere il lucchetto dell’hangar utilizzato da un privato come ovile, al fine di adibirlo ad attività sportive.

Ho avuto la fortuna e l’onere di lavorare con Francesco nella ricostituzione della Sezione Combattenti e Reduci, che si concretizzò nel 2016 con l’elezione del nuovo direttivo, di cui anch’egli faceva parte. L’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, Sezione di Monserrato, col suo Presidente, Claudio Perra, e tutti i soci, esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia e parenti tutti.

Quest’anno 2020 è stato un anno funesto per l’Associazione, prima di Francesco ci hanno lasciato Efisio Sanna, nella foto con Francesco nella sede della Federazione provinciale Combattenti di Cagliari, e Pier  Giorgio Portas. Ciao Francesco Masala”.


In questo articolo: