Monopattici elettrici, via libera subito anche a Cagliari: ecco le regole per usarli

Non servirà il casco anche se ne viene specificatamente suggerito l’utilizzo, e di notte sarà obbligatorio indossare giubbotto o bretelle riflettenti. Il problema per quanto riguarda i monopattini elettrici è la pavimentazione

La Gazzetta Ufficiale rende oggi operativa la legge 160 del 27 dicembre 2019: via libera in città per i monopattini elettrici. L’emendamento della Manovra cambia le regole per questi diffusissimi mezzi a due ruote, agili nel traffico e con un bassissimo impatto ambientale.

In altri Paesi d’Europa l’utilizzo del monopattino elettrico è prassi già da tempo, in Italia ne circolavano già 100 mila in una situazione di semi-illegalità, in quanto un decreto dello scorso 27 luglio stabiliva che fossero i singoli Comuni a regolarizzare la micromobilità in attesa di una legge, che finalmente è arrivata.

Per guidarli non servirà patente e nemmeno assicurazione, ma servirà essere maggiorenne o possedere una patente AM. Non servirà il casco anche se ne viene specificatamente suggerito l’utilizzo, e di notte sarà obbligatorio indossare giubbotto o bretelle riflettenti. Il problema per quanto riguarda i monopattini elettrici è la pavimentazione, la legge ci dice che sarà vietato l’utilizzo in vie pavimentate in pietra di fiume, corsie preferenziali vicine ai binari del tram, parcheggi a fondo cieco e gallerie pedonali. Via libera sulle piste ciclabili e nelle zone 30, vietate le strade dove il limite si alza a 50 e, naturalmente, i marciapiedi.

Continua qui la lettura della notizia sul sito dell’Agi: https://www.agi.it/economia/monopattini_elettrici_regole-6821978/news/2020-01-02/


In questo articolo: