“Mondo pazzo”, primo album del cantante cagliaritano Cristian Toppeta

Guardate il VIDEO del nuovo cantante cagliaritano

Mondo pazzo”, è il primo lavoro musicale del cantante cagliaritano, Cristian Toppeta, brano scritto da Stefano La Mendola, (cantautore Ragusano), autore di gran parte dei brani che andranno a comporre il primo album ufficiale del giovane talento sardo, la cui uscita è prevista tra ottobre e novembre 2015. Cristian, nasce il 2 Luglio del 1991, si affaccia nel mondo della musica sin dalla tenera età, attraverso le recite scolastiche, man mano che gli anni passano, la sua passione cresce sempre più, fino ad arrivare all’età di 15 anni, dove decide di intraprendere un percorso di studi per poter migliorare le sue qualità e poter coltivare il suo talento. Inizia così la ricerca di una scuola che potesse soddisfare le sue esigenze.

Dopo essere stato a contatto con diversi insegnanti, aver frequentato diversi seminari e workshop, ha la fortuna di conoscere i 2 insegnanti di canto, che poi diventeranno anche la sua guida e il suo punto di riferimento: Sergio Calafiura e Lorenzo Cuscusa. Si iscrive così presso la Voice Power di Selargius, inizia a partecipare a vari concorsi canori, casting TV ecc. Poi una pausa di riflessione, circa un intero anno. Nel frattempo, porta avanti anche altre passioni come lo sport, infatti si certifica come istruttore di Fitness e PT (professione che esercita tutt’ora), si iscrive all’università, svolge inoltre attività di volontariato presso la casa famiglia dei Salesiani di Selargius, dove entra a contatto con una realtà a lui prima sconosciuta. Esperienza che lo porta così a riprendere ciò che aveva lasciato un anno prima, ha vita così il suo primo singolo di cui è co-autore “Luce bianca” (che verrà riproposto con un nuovo arrangiamento nell’album), brano con il quale Cristian, partecipa al Talent sardo “Controcanto” su Videolina. Successivamente, nasce l’idea di realizzare un intero album.

 

IL LAVORO DISCOGRAFICO. La canzone “Mondo Pazzo”, parla di un modo nuovo di vedere l’amore, una visione più creativa. Il protagonista, è innamorato della ragazza che ama e in questo modo, tutto il mondo attorno a lui si capovolge e diventa assurdo, ma allo stesso tempo, è bellissimo e divertente come se fosse un sogno. Il protagonista, vorrebbe che il suo sogno si realizzasse e che la ragazza da lui amata lo ricambi, ma si rende conto che nella vita non si può perdere la testa solo appresso alle ragazze, e perciò “anche se lei non torna” (come dice il testo), il suo mondo continua ad andare avanti. Gli arrangiamenti sono stati realizzati dall’etichetta “Cantieri sonori” di Marco Canigiula. Il videoclip di presentazione del singolo, è stato realizzato e prodotto da “Monti Prama Films”, di Mirko Zaru. Hanno partecipato alle riprese anche Giorgia Mannone (aspirante attrice), con le comparse Silvia Toppeta, Nicole Silvia Toppeta, Matteo Rocca e Filippo Carboni. Abbigliamento: All kok (Pirri) di Alessandro Cocco, mentre le location scelte sono Cagliari (portici via Roma) e lungomare Torregrande, a Oristano.

 

I PROTAGONISTI. «Mondo pazzo – dice Cristian Toppeta – ha un sound allegro, quasi divertente, adatto al periodo estivo e credo possa rispecchiare parecchi giovani e non che si trovano a vivere amori di questo tipo, in cui ci siamo passati tutti. Quando ho iniziato a lavorare a questo progetto, non pensavo di incontrare così tante difficoltà, organizzare lavori di questo tipo non è affatto semplice, difficile trovare una comparsa che potesse svolgere il ruolo di protagonista al meglio, troppa diffidenza tra la gente. Poi – prosegue – l’incontro con Giorgia Mannone, lei è di Monserrato, ha 19 anni Quest’anno ha conseguito il suo diploma in abbigliamento e moda, e spera di continuare in questo mondo o in quello della recitazione. Per il momento pensa di continuare i suoi studi. Abbiamo voluto girare il videoclip a Cagliari per rendere omaggio alla terra dove sono cresciuto. I ringraziamenti sono tanti – evidenzia l’interprete cagliaritano – in primis i miei genitori che anche se inizialmente non erano molto contenti della mia scelta di cominciare questo percorso, ora si stanno dando un gran da fare per aiutarmi a realizzare il mio sogno. Può sembrare una cosa banale, ma il secondo ringraziamento lo faccio alla “Vita” che mi ha dato la possibilità di vivere determinate esperienze raccontate nei miei brani. Ringrazio Giorgia, una persona umile e disponibile alla quale devo tanto per la realizzazione di questo video, mia sorella Silvia, per tutto l’appoggio e il sostegno che mi ha dato in questi anni e per tutto quello che mi darà in futuro, mia nipotina Nicole per aver collaborato, poi Matteo Rocca, una persona che posso definire un amico per tutto ciò che ha fatto per aiutarmi a realizzare questo mio progetto. E ancora Filippo Carboni per la pazienza e la collaborazione. Mirko Zaru, per la sua professionalità, made in Sardinia, tutte le persone che credono in me, ma anche tutte le persone che non hanno creduto in me e nei miei progetti, perchè sono quelle persone che mi hanno dato la forza di essere quì oggi più forte che mai.
me stesso, per i sacrifici che ho fatto e continuerò a fare e non ultima, la dedica a mio nonno, un lavoro che dedico perché avrebbe voluto vederlo realizzato». Servizio curato dal giornalista/fotografo, Alessandro Congia preprod.castedduonline.localmente.it

 

INFO: https://www.facebook.com/pages/Cristian-Toppeta/176305382569166?fref=ts

 

 

 


In questo articolo: