Molentargius,pressing degli ambientalisti contro l’abusivismo edilizio

Deliperi: “Occorre affrontare seriamente il problema”

Le associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d’Intervento Giuridico onlus hanno inoltrato una richiesta di informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti alle amministrazioni pubbliche competenti, Comune di Cagliari e Quartu, riguardo l’abusivismo edilizio nella striscia agricola di Medau su Cramu – Is Arenas, nel bel mezzo del parco di Molentargius.

“E’ un po’ il segreto di Pulcinella che l’abusivismo edilizio entro l’area naturale protetta costituisca il più pesante ostacolo alla predisposizione del piano del parco – sottolineano gli ambientalisti – Secondo le informazioni disponibili nell’area di Molentargius – Saline ci sono circa 190 casi di abusivismo edilizio in  Medau su Cramu – Is Arenas, dei quali almeno 12 già dichiarati insanabili. Nel corso degli anni il Comune di Cagliari ha cercato di predisporre un piano di risanamento urbanistico, senza avere seguito. Lo stesso piano urbanistico comunale, approvato definitivamente nel 2003, ha visto, nel corso del suo lungo e travagliato iter procedimentale, l’annullamento disposto dal Comitato Regionale di controllo”.

Secondo gli ambientalisti “sarebbe ora di affrontare seriamente il problema dell’abusivismo edilizio a Molentargius, tenendo ben presente quanto indica la legge e il buon senso: demolizione e ripristino ambientale dove vi sono abusi edilizi insanabili, sanatorie edilizie esclusivamente dove condonabili.   In seguito anche il cammino del piano del parco e del parco stesso sarà molto meno difficile”.