Il mistero del rogo di Pirri, arrestata la mamma del neonato: “Tentato omicidio”

Si aggrava la posizione della donna che ieri, in un’abitazione di Pirri, è stata salvata insieme al figlio neonato dai Vigili del fuoco in seguito a un incendio. La donna piantonata all’ospedale

Si complica la posizione di una 40enne di Pirri, madre di un neonato, entrambi salvati ieri dai Vigili del fuoco in seguito al rogo scoppiato nella loro abitazione. La donna aveva detto che le fiamme erano partite da una sigaretta accesa, ma le conclusioni degli investigatori vanno in tutt’altra direzione: la donna avrebbe infatti appiccato l’incendio volontariamente. E per lei scatta l’accusa di tentato omicidio dal pubblico ministero Emanuele Secci.

La 40enne è attualmente piantonata all’ospedale cagliaritano Santissima Trinità, ma presto potrebbero aprirsi le porte del carcere di Uta.

 


In questo articolo: