Minacce all’anziana madre e maltrattamenti, in manette un cagliaritano

L’uomo, un 50enne, da tempo minacciava l’anziana donna per avere denaro

Minacce alla madre e maltrattamenti, in manette un 50enne cagliaritano. Ieri 15 luglio, la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino cagliaritano responsabile di tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e minacce aggravate nei confronti dell’anziana madre.
Tutto ha avuto inizio intorno alle 10 del mattino, quando sono giunte diverse segnalazioni al 113 che indicavano una violenta lite tra un’anziana signora ed il proprio figlio che minacciava di dare fuoco all’appartamento, in una zona centrale della città.
Immediatamente una pattuglia ha raggiunto l’abitazione: l’uomo, visibilmente infastidito dalla presenza dei poliziotti, ha riferito di
avere avuto una banale discussione con la propria madre 80enne.
Tuttavia la porta della camera da letto della donna semi distrutta, vari pezzi di intonaco sparsi sul pavimento della camera e una cassettiera in legno rovesciata sul pavimento non sono sfuggiti agli occhi degli agenti. 
Alla richiesta di giustificazioni l’uomo ha cercato prima di sminuire l’accaduto e poi di distogliere l’attenzione dei poliziotti, che dopo un controllo più accurato hanno scoperto, sotto il letto della madre, una mannaia, una mazzetta da muratore, un grosso coltello da cucina e un coltellino da scuoio, mentre all’interno della camera dell’uomo, sempre occultati sotto il letto, sono stati trovati cinque grossi coltelli da cucina e un’altra mannaia.
Gli Agenti hanno interrogato anche i vicini di casa che hanno confermato il difficile rapporto tra l’anziana signora ed il figlio. A dimostrazione del fatto l’uomo avrebbe insultato la signora con frasi come: “sesi una callona, a te e a quella bagassa di tua figlia vi metto fuoco, vi bocciu”.
Un ulteriore riscontro è stato fornito anche da un familiare che ha riferito che l’uomo da tempo si scaglia contro la madre, con insulti e minacce di morte indirizzate non solo a lei ma anche agli altri familiari, tanto che l’anziana signora si è vista costretta a fuggire di casa. La stessa donna, infine, ha ammesso che il figlio aveva l’abitudine di minacciarla con oggetti da taglio.
L’ uomo è stato accompagnato negli Uffici della Questura in stato di arresto.