Migrante spacciatore a Sassari, la Lega: “Duro colpo al buonismo dell’accoglienza”

Sassari, arrestato spacciatore del Gambia: la dura replica della Lega

Sassari, arrestato spacciatore del Gambia.
“Duro colpo per il buonismo dell’accoglienza ad appena pochi giorni dalle elezioni per il rinnovo del parlamento italiano. Sorpreso dalla G.d.F. a spacciare marijuana vicino al parco giochi dei giardini pubblici di Via Tavolara, un ventenne gambiano, attualmente ospite di una struttura di prima accoglienza cittadina, è stato arrestato dai militari delle Fiamme Gialle mentre incassava dieci euro da un giovane di Torralba al quale aveva appena consegnato una dose. Subito perquisito, è stato trovato in possesso di 17 dosi già pronte per la vendita. Il successivo controllo presso la struttura di accoglienza ha portato alla luce ulteriori dosi e il materiale di confezionamento. Pronta è stata la risposta del Tribunale di Sassari: applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora a Sorso.
Per chi nutrisse ancora dubbi, l’episodio conferma la pericolosità di parte dei clandestini, mal disposti a rispettare le regole del Paese in cui vengono accolti.
Se questa è integrazione, la Lega Noi con Salvini non cesserà di impegnarsi a tutela dei cittadini italiani”.
Lega Noi con Salvini città di Sassari


In questo articolo: