Guida Michelin premia l’Isola, stella per gli chef Petza e Deidda

Importante riconoscimento per due ristoranti sardi. La notizia è arrivata oggi dal Teatro Regio di Parma, dove, tra non poche sorprese, è stata presentata la Guida Michelin 2018

Il ristorante S’Apposentu, dello chef Roberto Petza, conferma una stella Michelin per il sesto anno consecutivo, rimane nell’olimpo dei 356 stellati italiani e si riafferma così come miglior ristorante della Sardegna. Premiato anche il giovane Stefano Deidda, 35 anni de Il Corsaro. La notizia è arrivata oggi dal Teatro Regio di Parma, dove, tra non poche sorprese, è stata presentata la Guida Michelin 2018.

S’Apposentu è “un gioiello sperduto nel cuore della Sardegna – si legge nelle motivazioni della Guida Michelin – ma che merita un viaggio per trovare i sapori perduti di paste artigianali, animali da cortile, mandorle e zafferano dell’isola, pecorini prodotti dal cuoco, una gustosa cucina di campagna con un occhio al mare”.

“Una lunga mattinata che suggella un anno di intenso lavoro e altrettante soddisfazioni – dice lo chef stellato Roberto Petza – perché come ripeto spesso, confermarsi a questi livelli è sempre più difficile dato che bisogna mantenere uno standard di cucina e di sala elevatissimo. Lo conferma il fatto che anche quest’anno alcuni grandissimi sono passati da due a una stella e ad altri, che avevano già ottenuto la stella, non è stata confermata”.

Mentre il Corsaro di Deidda “per anni il miglior ristorante di Cagliari, questo sobrio angolo di eleganza grazie alla passione ed al continuo impegno della famiglia che lo conduce, è diventato uno dei migliori dell’intera Sardegna -scrivono gli ispettori Michelin-. Tra archi, quadri e specchi, moderni percorsi di degustazione che rivivono i sapori sardi con fantasia, vi piaceranno anche e – soprattutto – per il loro buon gusto ed equilibrio”

 


In questo articolo: