Mezzo milione di euro a Monserrato: la Smart City della Città Metropolitana

Finanziamento di mezzo milione di euro. Monserrato: la Smart City della Città Metropolitana

L’amministrazione comunale di Monserrato prima classificata: Sardegna ricerche concede un finanziamento a fondo perduto di € 500.000,00 a favore dell’amministrazione comunale, al fine di sviluppare nuove tecnologie per il miglioramento della sicurezza stradale e per la riduzione di incidenti stradali.
“Il progetto denominato “Safespotter” – commenta il Sindaco Locci – è un progetto promosso dall’Assessore al Traffico Maristella Lecca in sinergia con il Comandante della Polizia Municipale Massimiliano Zurru: dimostrazione di un connubio tra programmazione, indirizzi politici e capacità gestionali/amministrative che quando ben guidato funziona senza eccezioni. Il progetto finanziato è volto a ridurre i tempi di intervento della polizia locale in caso di incidenti stradali  . Infatti quando avviene un incidente, non sempre questo viene segnalato per tempo e il periodo di tempo intercorrente dal momento dell’incidente a quello dell’intervento dei soccorsi spesso è in grado di prevenire la morte delle persone coinvolte”.
 Attraverso il presente progetto, denominato Safespotter, si intende quindi sviluppare una piattaforma, basata su un sistema di intelligenza artificiale e localizzata presso l’osservatorio stradale della polizia municipale di Monserrato, volta a ridurre la suddetta criticità.

Le rilevazioni sonore di un incidente verrano trasmesse su un sistema evoluto di SENSORI DI SUONO, montati su lampioni intelligenti, in grado di rilevare il rumore prodotto da un incidente stradale; tali sensori attiveranno una TELECAMERA DIREZIONALE per rilevare il Minimum Safe Data (MSD) ovvero un insieme minimo di dati chiave sull’incidente, quali le immagini, l’ora, il luogo, la direzione di guida e la targa del veicolo.
Il MSD verrà tramesso dal lampione intelligente al SISTEMA DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE SAFESPOTTER che sarà in grado di comprendere la gravità dell’incidente, ricostruire le dinamica dell’evento incidentale e quindi decidere quali servizi di emergenza sia necessario inviare presso il luogo dell’incidente (ambulanza, vigili del fuoco, polizia locale) e comunicare rapidamente l’allarme e tutte le informazioni pertinenti al servizio appropriato.
” Un progetto in linea con la volontà dell’ amministrazione  – commenta la vicesindaca con la delega al Traffico Maristella Lecca – di procedere verso una vera smart city, insieme al wifi gratuito, alle colonnine di ricariche elettriche, al sistema di  allerte meteo attraverso sistemi di messaggistica istantanea, al servizio di videosorveglianza: tutti servizi già finanziati e realizzati.”

Inoltre il sistema di intelligenza artificiale Safespotter potrà anche informare gli automobilisti della strada, a mezzo SMS e APP dedicata, dell’avvenuto incidente impedendo in tal modo gli incidenti secondari, nonché fornendo indicazioni su eventuali percorsi alternativi, contribuendo a liberare la carreggiata e dunque riducendo gli ingorghi.

“Il 2018 vedrà più di 6 milioni di euro di risorse, aggiuntive alle consolidate entrate di bilancio, a disposizione della città e dei suoi cittadini. – conclude il Sindaco Locci – La realizzazione della Casa della Salute, la soluzione della ventennale vertenza del passaggio dei diritti di superficie in diritti di proprietà, la restituzione dei denari indebitamente versati alla Campidano Ambiente per la realizzazione dell’Ecocentro, il progetto di cui al presente articolo, sono solo alcuni esempi di una Monserrato che sta cambiando giorno dopo giorno. I giochi di palazzo e gli inciuci che volessero far tornare i protagonisti del declino Monserratino alla guida della città, troveranno la mia ferma contrarietà, contrarietà di chi invece lavora quotidianamente per realizzare il cambiamento che i cittadini ci hanno chiesto”