Maxi sequestro di marijuana in Sardegna, stroncato giro d’affari da 17 milioni: 3 arrestati

Il blitz dei carabinieri in ovili, terreni e aziende agricole dell’Oristanese. Sotto chiave 16mila piantine e 1700 chili di infiorescenze, trovate anche armi: tre uomini in manette. GUARDATE il VIDEO

Maxi sequestro di marijuana da parte dei carabinieri di Oristano. Più di 1700 chili di infiorescenze, per un valore di diciassette milioni di euro, e sedicimila piantine di canapa sono finite sotto chiave. Tre persone arrestate al termine di indagini e controlli partiti dal mese di ottobre, con una vasta operazione finalizzata a colpire la coltivazione illegale di canapa e il suo trattamento ai fini del commercio illecito. I militari, con l’aiuto dello squadrone eliportato dei cacciatori di Sardegna, e delle unità cinofile, hanno effettuato dei blitz in cinquecento tra  ovili, aziende agricole, capannoni, rilevando diffuse irregolarità non solo riconducibili alla coltivazione della canapa o al commercio in generale di stupefacente ma anche alla detenzione illecita di armi.
Oltre alla droga, infatti, sono stati trovati e sequestrati tre fucili da caccia, un coltello a serramanico di genere vietato e 19 cartucce calibro 12 sequestrati. Tra i principali interventi: in una coltivazione di Tramatza sono stati rinvenuti circa 1500 chili di infiorescenze di canapa (stoccate in imballaggi di cartone termo sigillati) e, pertanto, pronti per il trasferimento e l’immissione in commercio il cui contenuto di Thc (principio attivo stupefacente) è risultato superiore alla soglia consentita. I titolari dell’azienda agricola sono stati tutti denunciati e lo stupefacente dal valore commerciale di 15 milioni è stato sequestrato per la successiva confisca.
A Bonarcado e Milis sono stati arrestati tre ragazzi incensurati poiché colti nel corso in attività di trattamento di canapa proveniente da una loro coltivazione illecita. Sequestrate circa 700 chili tra piante e infiorescenze con principio attivo stupefacente superiore all’1% del valore commerciale allo spaccio di circa milioni. A Usellus sono state sequestrate circa 11mila piantine di canapa poiché in essicazione all’interno di un capannone dell’agro di Gonnosnò. Le piante provenivano da varie piantagioni regolari della Marmilla ma il loro trattamento (taglio ed essicazione) non coerente alla sola coltivazione ha portato al sequestro del raccolto e alla denuncia di due persone.


In questo articolo: