Maxi piantagione di cannabis a Bitti: i “coltivatori” sono due fratelli

Due allevatori di Nule finiscono nei guai: uno dei due fratelli però non si trova

Nella giornata di ieri, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti, predisposti dal Questore di Nuoro Massimo Alberto Colucci, la Polizia di Stato ha rinvenuto e sequestrato 330 piante di marijuana dell’altezza variabile compresa tra 1.20 e 1.95 metri, ben occultate in agro di Bitti , località “Badde Terrinu”. In particolare, personale del Commissariato di P.S. di Siniscola, dopo aver rinvenuto la piantagione, ha individuato i responsabili della stessa, in due fratelli allevatori di Nule, utilizzatori del terreno adibito a coltivazione delle piante di marijuana. Espletate le formalità di rito uno dei fratelli è stato deferito in stato di libertà all’A.G. mentre l’altro risulta allo stato  irreperibile.


In questo articolo: