Mattarella: “Vaccinarsi è un dovere morale. La scuola sia una priorità assoluta”

Mattarella: “Il virus è mutato e si sta rivelando ancora più contagioso. Più si prolunga il tempo della sua ampia circolazione più frequenti e pericolose possono essere le sue mutazioni. Soltanto grazie ai vaccini siamo in grado di contenerlo. Il vaccino non ci rende invulnerabili ma riduce grandemente la
possibilità di contrarre il virus, la sua circolazione e la sua pericolosità. Per queste ragioni la vaccinazione è un dovere morale e civico”

Non si può dire no al vaccino in ambienti comuni”, la pandemia “non è ancora alle spalle” e la vaccinazione è “un dovere morale e civico”. Come deve essere “un’assoluta priorità” per le istituzioni e le forze politiche arrivare a garantire alla scuola il ritorno alla regolarità dal prossimo anno scolastico. Vaccinazione scuola sono i due punti centrali del discorso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante la tradizionale cerimonia del Ventaglio al Quirinale con i rappresentati della stampa parlamentare e del giornalismo. Continua a leggere su Q.net


In questo articolo: