Marco Frau scomparso ad Assemini, la procura indaga per omicidio

Il maestro scomparso da oltre due mesi, dopo la presentazione di una denuncia contro ignoti da parte delle figlie arriva la decisione del sostituto procuratore: tutte le novità

A oltre due mesi dalla scomparsa di Marco Frau arriva una possibile svolta. La procura di Cagliari ha infatti aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio. Sinora si è sempre parlato di allontanamento, adesso invece tutto cambia. La notizia è stata pubblicata anche dall’Ansa. Sul punto interviene l’avvocato difensore delle figlie del maestro 52enne, Sergio Vacca: “La decisione del sostituto procuratore di aprire un fascicolo contro ignoti per omicidio rappresenta un passaggio naturale, dopo la presentazione di una denuncia contro ignoti da parte delle mie assistite. Ci sono troppi punti oscuri in questa vicenda, non si capisce cosa abbia spinto Frau ad allontanarsi volontariamente, non c’era nessun tipo di ragione. Abbiamo promosso l’apertura delle indagini per un possibile reato di omicidio anche perchè”, prosegue il legale, “il cinquantaduenne si è allontanato da casa lasciando chiavi, cellulare e occhiali e documenti”. Sono cinque le pagine della denuncia: “Tra i punti salienti, a nostro avviso, c’è la telefonata tra Marco Frau e una delle figlie, avvenuta mezz’ora prima della sua scomparsa. Il cinquantaduenne era tranquillo e ha parlato del più e del meno. Non c’era nessun elemento, insomma, che potesse far presagire una scomparsa volontaria”.

 

Fausto Argiolas e Claudia Delvecchio, i due avvocati che tutelano Livia, la sorella del maestro scomparso, aggiungono che “abbiamo ricevuto un mandato esplorativo da parte della signora Frau per un’eventuale indagine difensiva. A questo punto, abbiamo piena fiducia nella magistratura”.

 

 


In questo articolo: