Marcello di Cagliari, addetto alle pulizie senza stipendio: “Si trova lavoro solo come cameriere”

Per anni ha viaggiato tra Cagliari e Oristano per pulire gli uffici postali, Marcello Loi, 44enne cagliaritano: “Da mesi niente soldi, i furgoni dell’azienda non hanno nemmeno gasolio. Non è facile trovare un lavoro alla mia età”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Ha 44 anni, Marcello Loi, e la prima volta che è entrato in un ufficio postale per fare le pulizie è stato undici anni fa. Altri tempi, verrebbe quasi da dire: lo stipendio che arriva puntuale e un tempo indeterminato con molte ore di lavoro. Adesso, invece, anche per lui vale la regola del “buio pesto”: la Manitalidea, società che ha in gestione la pulizia delle Poste di tutta l’Italia, non sta pagando gli stipendi: “L’ultimo è stato quello di luglio, mancano gli altri mesi e la quattordicesima. Guadagnavo mille euro al mese per fare sei ore più lo straordinario, faccio parte di una squadra che opera a Cagliari e Oristano. Non abbiamo più nemmeno il gasolio per i furgoni dell’azienda, stiamo pulendo giusto qualche ufficio per non rimanere a casa”, racconta Loi, “ma sempre con quei pochi soldi che ci hanno dato, sono briciole. Mia moglie è nella mia stessa situazione, visto che lavora per la stessa ditta. Abbiamo anche un figlio, è difficile andare avanti. Ci hanno detto che tutto si risolverà, ma da aprile ad oggi non è cambiato nulla”. E otto mesi di incertezze e di busta paga che non arriva sono più che un “semplice” problema.

 

Altre prospettive lavorative? “Potrei a Nuoro e a Sassari, ma anche lì sono al completo. Non è facile trovare lavoro a questa età, lo sappiamo come vanno le cose, a meno che non te ne vai a fare il cameriere. Mi hanno pure ridotto le ore, ingiustamente”. Due in meno, “da otto a sei.