Mandas, un dramma senza fine: la mamma ammazza i suoi due figli gemelli disabili e tenta di uccidersi

Una delle tragedie più agghiaccianti dell’anno in Sardegna: quale disperazione può portare una madre di 64 anni a sparare e ammazzare a fucilate due figli allettati? Lei è stata salvata miracolosamente e trasportata in ospedale da un elicottero

Mandas, un dramma senza fine: la mamma ammazza i suoi due figli gemelli disabili e tenta di uccidersi. Una delle tragedie più agghiaccianti dell’anno in Sardegna: quale disperazione può portare una madre di 64 anni a sparare e ammazzare a fucilate due figli allettati? Lei è stata salvata miracolosamente e trasportata in ospedale da un elicottero. Ma quello che è avvenuto a Mandas, un tranquillo paese della Trexenta, in vico Salvatore Angelo Corrias, è davvero un episodio incredibile sul quale stanno indagando i carabinieri della compagnia di Dolianova. Che getta nello sconforto una popolazione intera, commuove e getta nell’angoscia l’intera Sardegna. Raramente la cronaca sa essere così spietata, così drammatica.

Lei, Angela Manca, 64 anni. Loro, Paolo e Claudio Calledda, 42 anni, gemelli disabili. La figlia della donna e il genero partiti per le vacanze. Un duplice omicidio senza perchè, non è possibile immaginare un qualche tipo di movente davanti a un dramma familiare di così grandi proporzioni. Al momento ci restano solo tante lacrime. Come in un fermo immagine impossibile, senza spiegazioni. Come se fosse un incubo.

jacopo.norfo@castedduonline.it


In questo articolo: