Mandas, operata mamma Angela dopo l’omicidio: il suo gesto era premeditato

E’ ricoverata al Brotzu in Rianimazione Angela Manca, 64 anni, la donna che ieri a Mandas ha ucciso a colpi di fucile i due figli disabili e ha tentato di togliersi la vita

E’ ricoverata al Brotzu in Rianimazione Angela Manca, 64 anni, la donna che ieri a Mandas ha ucciso a colpi di fucile i due figli disabili e ha tentato di togliersi la vita.

La donna ha subito un intervento chirurgico della durata di tre ore per ricomporre le gravi ferite all’addome. Attualmente le sue condizioni sono stazionarie e i medici mantengono riservata la prognosi.

Continuano intanto le indagini dei carabinieri volte a ricostruire le dinamiche del tragico evento. Sembra che il gesto sia stato premeditato: la donna avrebbe approfittato dell’assenza del genero e degli altri familiari per impossessarsi del fucile con cui ha ucciso i due gemelli. Poi avrebbe rivolto l’arma contro se stessa, sparandosi all’altezza dell’addome.

A Mandas le due vittime venivano chiamate affettuosamente “i bambini” nonostante i 42 anni di età.

F.G.


In questo articolo: