Maltrattamenti, per un 26enne di Villamassargia scatta il divieto di avvicinamento

E’ accaduto a Iglesias, il giorno di Pasquetta

Le “normali” attività non si fermano neppure a Pasquetta, in particolare quelle di notifica di provvedimenti cautelari che tendono a porre le condizioni perché fatti gravi non abbiano a verificarsi. Così, nella mattinata di ieri a Iglesias, i carabinieri della locale Stazione hanno notificato a un 26enne di Villamassargia, domiciliato nel capoluogo iglesiente, disoccupato e con precedenti denunce a carico, un provvedimento emesso dal Tribunale di Cagliari – Ufficio GIP, su conforme richiesta della locale Procura. Si tratta del “divieto di avvicinamento alla ex compagna ed ai suoi congiunti, nonché ai luoghi abitualmente frequentati dagli stessi”, come da indicazioni raccolte dai carabinieri, nella gestione del fascicolo inoltrato all’autorità giudiziaria per maltrattamenti in famiglia. Queste procedure, mediamente molto efficaci nel tutelare le vittime, procedono per gradi, crescono in afflittività sino alla carcerazione, man mano che il destinatario si dimostri sempre più indisciplinato.   


In questo articolo: