Maltrattamenti in famiglia, 44enne di Pula allontanato da casa: ora rischia il carcere

Non può avvicinarsi ai luoghi frequentati da una 32enne di Pula che l’ha denunciato e si è rifugiata, coi figli, nell’abitazione dei genitori. L’uomo è “attenzionato” dai carabinieri

Ieri a Pula i carabinieri della Stazione locale, dopo un’attività d’indagine scaturita dalla querela per maltrattamenti in famiglia presentata da una 32enne del paese, casalinga, hanno disposto la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna nei confronti di un 44enne del luogo, coniugato, con precedenti denunce a carico. La decisione è del Gip del Tribunale di Cagliari, su richiesta della Procura della Repubblica. La vittima e i figli hanno momentaneamente trovato rifugio presso i genitori. L’uomo è attualmente attenzionato dai carabinieri. Qualora dovesse trasgredire alle prescrizioni del giudice potrebbe dapprima finire agli arresti domiciliari e in caso di reiterazione potrebbero aprirsi successivamente per lui le non distanti porte del carcere di Uta.


In questo articolo: