Maltrattamenti alla madre ultra 90enne, prof di filosofia sotto processo a Cagliari

Gigi Monello, docente in pensione, allontanato dalla casa che da sempre condivideva con la donna, si sarebbe intromesso nell’assistenza delle badanti, creando danni e tensioni

Avrebbe maltrattato la madre novantenne, intromettendosi nel piano di cure e assistenza delle badanti, facendo incursione nella camera da letto per dare direttive su come la mamma novantenne, con cui da sempre viveva, doveva essere accudita. E’ stata l’avvocato di sostegno dell’anziana donna, nominata dal giudice amministratrice, a presentare la querela contro l’uomo, un professore di filosofia in pensione di Cagliari, Gigi Monello, sotto processo nel capoluogo per maltrattamenti. Dalle testimonianze, il fratello e la sorella sono testi dell’accusa, sono emerse tensioni tra il professore – che ha sempre vissuto con la madre – e una delle badanti per la gestione e l’assistenza, ma nessun riscontro rispetto a veri e propri episodi di maltrattamenti. Monello, difeso dagli avvocati Oscar Repetto e Giovanni Marchetti, è anche supportato dall’associazione radicale “Diritti alla Follia” che questa mattina ha organizzato un sit-in davanti al palazzo di giustizia. “Un rapporto affettivo durato un’intera vita è stato stroncato brutalmente – denunciano i vertici della stessa associazione – senza che si potesse neppure tentare di dare una spiegazione”. “Penso che la mia vicenda sia talmente sconcertante da assumere l’aggettivo profilo di un fatto di interesse pubblico”, aggiunge l’imputato che ha reso pubblica la sua vicenda giudiziaria nel proprio blog.

Nella prossima udienza sarà sentita l’avvocato che ha presentato querela. Intanto, l’anziano docente è stato allontanato dall’abitazione che condivideva con la donna.

sap


In questo articolo: