Di Maio a Cagliari, ma i massoni lo attaccano: “Il M5S discrimina, le logge mai con te”

Lunedì il grande comizio di Luigi Di Maio alla Fiera, il rush finale del M5S. Ma a Cagliari lo attende anche la polemica con la massoneria. Perchè Gian Franco Pilloni, Gran Maestro di Cagliari, lo attacca ancora frontalmente su Fb

Lunedì il grande comizio di Luigi Di Maio alla Fiera, il rush finale del M5S. Ma a Cagliari lo attende anche la polemica con la massoneria. Perchè Gian Franco Pilloni, Gran Maestro di Cagliari, lo attacca ancora frontalmente su Fb: “IL SIGNOR DI MAIO( VENDITORE DI PATATINE) IL PROFESSOR SGARBI LO DEFINISCE LO IETTATORE, CHE SIA VERO ??? LUI CHE VUOL GOVERNARE L’ITALIA NON CONOSCE I SUOI CANDIDATI!!!!! MI È GIUNTA NOTIZIA CHE I MASSONI ( la maggior parte di essi tutti delle Logge irregolari) NELLE LISTE DEI 5STELLE SIANO 34!
Più leggo le dichiarazioni di questo signore più mi rendo conto della pochezza del suo intelletto.
Come fa a proporsi per guidare il Paese, a lui e si suoi elettori non è chiaro una cosa fondamentale, non basta professarsi onesti per avere questo ruolo, servono capacità intellettuale ed esperienza maturata nella vita. Il suo curriculum alla voce esperienze maturate, ha la vendita delle patatine allo stadio San Paolo di Napoli.
Come fa questo signor Di Maio a candidarsi alla guida del Paese, quando non è in grado di controllare i conti in casa sua?
In questi giorni abbiamo potuto assistere alla farsa dei rimborsi dei Deputati Pentastellati, oserei dire una barzelletta, per prendersi gioco di Lui le facevano il bonifico e dopo un minuto lo revocavano. Atti degni dei cialtroni patentati! Altro che guidare il Paese, non è capace a governare 4 scalmanati.
Massoneria ? Non merita risposta, non sarebbe in grado di capire. Per dialogare di un argomento devi avere un interlocutore che capisca di ciò che le parli, non puoi parlare con un cretino di argomenti che non può comprendere.
Penso che il 5 marzo si troverà una grossa sorpresa, lui parla di 3 candidati in odore di massoneria, bene caro Gigino venditore di patatine, da informazioni che ho avuto ti posso dire che i Massoni candidati nei 5 Stelle pare siano 34!!!!!
Tutti Massoni con l’esclusione di qualcuno per la maggior parte iscritti in Logge della Massoneria irregolare, perché caro signor Di Maio, mai nessun Massone, degno di essere definito tale potrà candidarsi con voi, che professate discriminazione e pregiudizi.
Passerete alla storia perché voterete e verranno eletti deputati che andranno a finire nel gruppo misto oppure in altri schieramenti. Povero Luigi Di Maio, poveri elettori dei 5 Stelle che voteranno un ideale è dei deputati che se eletti, troveranno schierati magari con un altro partito”.


In questo articolo: