Luisa, pensionata di Cagliari: “Abito in viale Diaz, per colpa del concerto di Vasco non posso andare a curarmi”

Luisa Deffenu ha 80 anni e guida ancora l’auto: “Ho dovuto rinunciare ad una visita specialistica, posso uscire di casa con la macchina ma non posso rientrare, che senso ha tutto ciò? Oggi e domani sarà il caos, tra rumori e urla”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Vasco Rossi suona a Cagliari, doppia data alla Fiera e viale Diaz – insieme ad altre strade – totalmente sbarrata al traffico. E i residenti si lamentano, come nel caso di Luisa Deffenu: ottant’anni, nonostante l’età guida ancora l’automobile e, “per colpa di questo concerto”, è stata costretta a rimandare a chissà quando un importante appuntamento medico: “Avevo una visita specialistica, non posso andarci perché la Municipale mi ha spiegato che posso uscire di casa con l’auto ma poi non posso rientrarci. E cosa me ne faccio di ciò? Dove me ne vado? Alla fine sono tornata indietro, ho spento il motore e sono risalita a casa”, spiega la donna. “Tra oggi e domani ho anche tutta una serie di pagamenti da fare perché sono in scadenza, sto vivendo davvero molti disagi”. La donna abita al civico 100 di viale Diaz, proprio davanti al piazzale Marco Polo brulicante di “caddozzoni” e fans del “Blasco”.

“Ogni volta che vengono organizzate manifestazioni così grandi qui va sempre così, tra urla e rumore poi è pure impossibile dormire la notte. Tanti si sono già accampati con le tende fuori dalla Fiera. Io, almeno, ho il posto auto”, osserva l’80enne, “ma chi invece vive nella via e non ce l’ha? Non posso nemmeno immaginare dove abbiano dovuto parcheggiarla”.


In questo articolo: