Lotta al virus, screening della popolazione a Quartu: due nuove postazioni in città

Stanziati dell’amministrazione comunale 30 mila euro

Quartu Sant’Elena – Screening della popolazione, l’idea è di due postazioni in città dove poter effettuare test antigenici rapidi: stanziati dall’amministrazione comunale 30 mila euro.
L’Ats ha proposto una rete di collaborazione con le amministrazioni locali, finalizzata all’esecuzione dei test antigenici rapidi, utili al tracciamento dei contatti, con lo scopo di isolare e identificare casi di sospetta infezione da Covid 19. Il comune, quindi, intende aderire alla rete di collaborazione e ha stanziato 30 mila euro prelevati dal fondo di riserva per la copertura delle spese necessarie per l’esecuzione dei test antigenici rapidi messi a disposizione dall’ Azienda Tutela Salute Sardegna.
Nei prossimi giorni si saprà con certezza se il progetto si potrà concretizzare e l’eventuale modalità con la quale i cittadini, su base volontaria, potranno recarsi nei punti prestabiliti per sottoporsi allo screening gratuito.


In questo articolo: