Lo sfogo di Maria: “Mia madre, a 96 anni, aspetta ancora di essere chiamata per il vaccino”

A Radio CASTEDDU, Maria Manca, 54 anni di Cagliari: “Ho iscritto mia madre nel sito della Regione l’11 marzo, ha quasi 96 anni e aspetto ancora che mi chiamino. Ho ricevuto anche l’sms di conferma e sono sicura di aver fatto tutto bene. Non ho ricevuto ancora nessuna chiamata.”

A Radio CASTEDDU, Maria Manca, 54 anni di Cagliari: “Ho iscritto mia madre nel sito della Regione l’11 marzo, ha quasi 96 anni e aspetto ancora che mi chiamino. Ho ricevuto anche l’sms di conferma e sono sicura di aver fatto tutto bene. Solo che sono passati giorni, settimane e non ho ricevuto ancora nessuna chiamata. Ho scritto delle mail all’assessorato ma non ho avuto grandi risposte e, più passa il tempo, non so se riusciremo a preservarla ancora. Sono preoccupata, dispiaciuta perché bastava che qualcuno mi telefonasse e mi desse delle spiegazioni almeno. Qualcuno mi ha suggerito di chiamare il CUP, dopo 25 minuti in attesa mi ha risposto un operatore molto gentile che mi ha detto che loro non si occupano delle prenotazioni, ma ha verificato se  il numero di telefono è abbinato correttamente al codice fiscale di mia madre. Hanno vaccinato tutti gli anziani dagli 80 in su che conosco e perché mia madre non ancora? Lei praticamente vive da settembre chiusa in casa: vado solo io, mia sorella e altre due nostre amiche alle quali sono molto grata perché ci danno una mano, da sole non potremmo farcela. Mia madre è autonoma ma necessità, in determinati momenti, che ci sia qualcuno per aiutarla”.
Risentite qui l’intervista a Maria Manca di Paolo Rapeanu e Gigi Garau https://www.facebook.com/castedduonline/videos/436050301029605/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU