Lo picchiano al bar, dopo la lite va casa e torna con una pistola

Cronache dall’Ogliastra. La scena è da film: torna al bar dove ha subito lo “sgarro”, si toglie dai denti un proiettile e lo poggia sul bancone, poi impugna la pistola e cerca l’uomo che l’ha colpito

Lo “sgarro” è avvenuto durante la notte nel bar “La vida loca” a Bari Sardo. Forse qualche bicchiere di troppo, a provocare la lite dove Giuseppe Mulas,  46enne del posto, ha avuto la peggio tornando a casa con un occhio nero. Che non può accettare. Per questo motivo, in preda ai fumi dell’alcol, prende una pistola (con matricola abrasa) e torna al locale di via Cagliari. Si presenta di fronte alla barista. La scena è da film: si toglie dai denti un proiettile e lo poggia sul bancone, poi impugna l’arma cercando chi lo ha colpito. Non lo trova e se ne va, ma viene subito ragginto dai carabinieri che gli portano via l’arma: una beretta calibro 6,35 con tre cartucce cariche, e una calibro 7.65. Tutto sequstrato e il Mulas arrestato presso il carcere di Lanusei.

 


In questo articolo: