Liviana Serra: “Così vi racconto come sono diventata make-up artist”

Il personaggio del giorno è la cagliaritana 27enne, Liviana Serra, mamma e truccatrice a Roma: “La mia vita è cambiata totalmente, potevo restare nella mia Isola ma ho scelto di mettermi in gioco e oggi posso dire di non essermi pentita di nulla”

Lei ha talento, ha studiato sodo all’accademia nazionale del Cinema a Bologna, ha appena 27 anni e oggi lavora prevalentemente a Roma per diverse case di produzione. Truccatrice in Sardegna, ma oggi, dopo essersi messa in gioco, ad appena 27 anni è una mamma che è soddisfatta del proprio lavoro. Liviana Serra ha scelto di scommettere, la bravura e la tenacia l’hanno premiata: “Inizio dal momento in cui ho deciso di cambiare completamente la mia vita – racconta a Cagliari Online – per quanto avessi avuto la possibilità di lavorare con produzioni cinematografiche in Sardegna, con registi e in generale con maestranze sarde che io adoro profondamente perché con alcuni di essi è nata una bellissima amicizia e il livello di professionalità in Sardegna è altissimo, non mi sono accontentata perché la mia idea era capire se potevo spingermi oltre a quello che già mi ero prefissata”. 

DA CAGLIARI A ROMA. “Ho avuto l’onore di conoscere in Sardegna una delle mie migliori amiche che vive a Roma – dice Liviana Serra – è lei che mi ha dato la forza per andare oltre i confini della mia immaginazione, io mi vedevo già una  truccatrice che avrebbe fatto dei lavori sporadici in Sardegna, una mamma che si sarebbe presa cura del suo cucciolo e continuare la vita così fino a quando non mi sarei stufata e cambiato lavoro.  Poi mi sono decisa, ho abbracciato fortissimo  mia figlia, le ho dato un bacio  e  sono partita. Da quel momento in poi mi si è aperto un mondo di novità. Mi sono fatta un piano di incontri, sono andata a bussare alle case di produzione ho girato nei festival proprio per crearmi una rete di contatti e così è arrivata la prima proposta, nel febbraio del 2016”. 

IL LAVORO. “In quel film ho conosciuto delle persone che sono i miei attuali amici – prosegue la make up artist – che mi hanno apprezzata e portata avanti in varie produzione e che ringrazierò sempre perché  sono cresciuta professionalmente e artisticamente. Da quel momento in poi ho lavorato per dieci produzioni cinematografiche. Spessissimo ho lavorato con persone diverse e questa è una gran fortuna considerando il fatto che in questo campo si lavora per passaparola. Amo il mio lavoro e amo il fatto che si ha la possibilità di conoscere persone diverse,di creare rapporti unici che ti rimangono nel cuore. Il segreto penso che sia avere tantissima umiltà e rispetto del lavoro degli altri. Pensare che c è sempre da imparare in qualsiasi persona che si incontra e soprattutto dal mio reparto. Ho lavorato con truccatrici di altissimi livelli,di una bravura pazzesca che ringrazierò tantissimo per gli insegnamenti che mi hanno dato. Ho inoltre  avuto  la fortuna di lavorare con attori e attrici come Dominique Sanda, Nino Frassica, Vincenzo Salemme, Vinicio Marchioni, Anna Foglietta, Francesca Inaudi, Fabrizio Ferracane, Donatella Finocchiaro, Katherine Kelly LaNg, Salvatore Misticone, Sofia Milos, Giulia Bevilacqua , Giacomo Ferrara, Ivan Franek e tanti altri. È un lavoro che ti cambia radicalmente i ritmi quotidiani di vita, ti mette alla prova, devi essere preparata,devi saper comunicare correttamente e affrontare ogni giorno persone che ne sapranno sempre più di te. Mai sentirsi arrivati”. 

MIA FIGLIA: UNO SPETTACOLO. “Pur essendo felicemente  mamma sono riuscita a gestire il lavoro perfettamente grazie alla mia famiglia che mi aiuta e  supporta quotidianamente – evidenzia la giovane truccatrice sarda – ammetto che avere una famiglia che crede  in te aiuta ad affrontare gli ostacoli che da sola non potresti affrontare ed è per questo che ne sono devota..comunque  mia figlia è uno spettacolo ed è lei che mi da tutti i giorni la forza di fare ciò che faccio, il mio primo pensiero è quello di farle respirare l’arte nella sua vita,non le creo ostacoli ed è libera di esprimersi in ciò che fa e in quello che deciderà di fare..l’essere mamme è una marcia in più,ti regala una determinazione che nessuno ti riesce a insegnare. Ringrazio tutte le persone della mia vita, ringrazio coloro che mi amano e che mi insegnano ogni giorno a vivere,ringrazio di essere mamma e di provare questo meraviglioso sentimento d’amore e ringrazio le persone che mi danno la possibilità di lavorare nel cinema come truccatrice cinematografica”.


In questo articolo: