Lite per l’eredità, in carcere un 57enne di San Giovanni Suergiu

In arresto Palmiro Quai. Nel 2012 aggredì la controparte e gli avvocati. La Cassazione ha rigettato il suo ricorso.

Deve scontare una pena residua di sei anni e cinque mesi: la Cassaione ha rigettato il suo ricorso per tentato omicidio e lesioni personali e per lui si sono aperte le porte del carcere.

Si tratta di Palmiro Quai, 57enne di San Giovanni Suergiu, in provincia di Cagliari, arrestato dai carabinieri. Si era reso protagonista di una violentissima lite, nata da motivi legati ad una eredità, il 3 ottobre del 2012. Aveva infatti tentato di colpire la controparte e gli avvocati. Quai è stato rinchiuso nel carcere di Uta

 

 

M.P