L’Italia piange Pierluigi e Matteo: i due poliziotti uccisi da un dominicano a Trieste

Secondo una prima ricostruzione due fratelli, originari della Repubblica Dominicana, erano stati portati in questura per accertamenti dopo la rapina di una scooter. A un certo punto uno dei due ha chiesto di andare in bagno: una volta uscito ha subito aggredito un poliziotto, riuscendo a sfilargli la pistola con cui immediatamente dopo ha esploso dei colpi contro l’agente e altri colleghi

Pierluigi Rotta, 34 anni di Napoli, e Matteo De Menego, 31 anni di Velletri. Altri tre agenti sono rimasti feriti in modo non grave, così come il fratello dell’aggressore, che era con lui. Secondo una prima ricostruzione i due fratelli, originari della Repubblica Dominicana, erano stati portati in questura per accertamenti dopo la rapina di una scooter. A un certo punto uno dei due ha chiesto di andare in bagno: una volta uscito ha subito aggredito un poliziotto, riuscendo a sfilargli la pistola con cui immediatamente dopo ha esploso dei colpi contro l’agente e altri colleghi. I poliziotti presenti hanno risposto al fuoco, ferendolo. Rotta e De Menego non ce l’hanno fatta: colpiti a bruciapelo, sono morti dopo tentativi disperati di rianimazione.

La notizia su https://www.quotidiano.net/cronaca/sparatoria-trieste-1.4818433


In questo articolo: