Lirico, concerto straordinario: …da Le Roncole al Nuraghe

venerdì 6 marzo 2015, ore 11 – anteprima giovani
venerdì 6 marzo 2015, ore 20.30
sabato 7 marzo 2015, ore 19

Venerdì 6 marzo alle 20.30 e sabato 7 marzo alle 19 al Teatro Lirico di Cagliari, si tiene un concerto straordinario interamente dedicato a Giuseppe Verdi ed Ennio Porrino ed intitolato: …da Le Roncole al Nuraghe…. Protagonisti delle due serate sono l’Orchestra e il Coro del Teatro Lirico, diretti da Stefano Rabaglia. Nei ruoli solistici si esibiscono il mezzosoprano Anna Maria Chiuri e il tenore Roberto Iuliano. Il maestro del coro è Gaetano Mastroiaco. L’anteprima del concerto, venerdì 6 marzo alle 11, viene, come consuetudine, aperta ai giovani e rivolta alle scuole.

Il programma musicale, di grande richiamo ed interamente dedicato alla musica italiana, prevede, nella prima parte, l’esecuzione dei seguenti brani tratti dai principali capolavori di Giuseppe Verdi: Sinfonia da I vespri siciliani; Coro dei gitani, Stride la vampa, Condotta ell’era in ceppi da Il Trovatore; Preludio, Patria oppressa, Ah! La paterna mano da Macbeth; Già i sacerdoti adunansi da Aida; Và pensiero da Nabucco; mentre nella seconda parte della serata viene eseguita un’ampia scelta di brani di Ennio Porrino quali: una selezione dall’opera I Shardana (Gli uomini dei nuraghi); Nuraghi – Tre danze primitive sarde (danza della terra, danza dell’acqua, danza del fuoco); Tre canzoni italiane: Canzone religiosa – La processione di Sant’Efisio, Canzone d’amore – “Disispirata” di Aggius, Canzone a ballo – Danza di Desulo (anninnora).

I biglietti serali per il concerto straordinario si possono acquistare da lunedì 2 marzo 2015.

Prezzi: platea € 20; I loggia € 15; II loggia € 10 (anteprima giovani: posto unico € 2).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20, il sabato dalle 9 alle 13. Rimane chiusa la domenica e i giorni festivi.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, telefono 0704082230 – 0704082249, fax 0704082223, [email protected], www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube.

Anna Maria Chiuri – Originaria dell’Alto Adige, si è diplomata al Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma sotto la guida di Jenny Anvelt e si è perfezionata poi con Franco Corelli. Il suo repertorio spazia da ruoli verdiani come Messa da Requiem, Amneris (Aida), Azucena (Il Trovatore), Quickly (Falstaff), Eboli (Don Carlo), Fenena (Nabucco), Preziosilla (La forza del destino), Ulrica (Un ballo in maschera), a ruoli del repertorio tedesco come Klytämnestra (Elektra), Herodias (Salome), Ortrud (Lohengrin), Fricka (Rheingold/Walküre), Wesendonk Lieder di Wagner, Lied von der Erde di Mahler. Fanno parte inoltre del suo repertorio Adalgisa (Norma), Santuzza (Cavalleria rusticana), Frugola (Il Tabarro), Zia Principessa (Suor Angelica), Zita (Gianni Schicchi), Principessa di Bouillon (Adriana Lecouvreur), Cieca e Laura (La Gioconda), Carmen, Dalila (Samson et Dalila). Tra gli impegni della stagione 2014-2015 si ricordano: Queen in Svanda Dudak di Weinberger al Teatro Massimo di Palermo; Messa da Requiem di Verdi con l’Orchestra Verdi di Milano; Azucena (Il Trovatore) al Teatro Sociale di Rovigo ed a Savona; Edwige (Guglielmo Tell) con Gianandrea Noseda alla Carnegie Hall di New York, Chigago, Detroit e Toronto; Zia Principessa (Suor Angelica) e Pepa (Goyescas) al Teatro Regio di Torino (direttore Donato Renzetti, regia Andrea De Rosa); Ulrica (Un ballo in maschera) al Metropolitan di New York (direttore James Levine); Die erste Walpurgisnacht di Mendelssohn con l’Orquestra de Cadaques a Barcellona diretta da Gianandrea Noseda. Ha riscosso, di recente, grande successo in ruoli come: Fricka in Rheingold e Die Walküre con la regia di Graham Vick al Teatro Massimo di Palermo, Quickly in Falstaff con la direzione di Zubin Mehta alla guida della Israel Philharmonic Orchestra, Eboli in Don Carlo al Teatro Regio di Torino con la direzione di Gianandrea Noseda e la regia di Hugo De Ana e alla Scala di Milano con la direzione di Fabio Luisi, Amneris in Aida all’Opera Royal de Wallonie con la direzione di Paolo Arrivabeni, Edwige in Guglielmo Tell al Teatro Regio di Torino con la regia di Graham Vick e la direzione di Gianandrea Noseda. La scorsa estate era, inoltre, al Festival Mostly Mozart al Lincoln Center di New York con la Nona Sinfonia di Beethoven ed al Festival di Edimburgo con Guglielmo Tell, entrambi per la direzione da Gianandrea Noseda. Tra gli altri impegni recenti di rilievo figurano: Azucena (Il Trovatore) alla Fenice di Venezia (direttore Riccardo Frizza, regia Lorenzo Mariani), Der Rosenkavalier al Maggio Musicale Fiorentino (direttore Zubin Mehta, regia Eike Gramss), il debutto come Donna Elvira (Don Giovanni) all’Opera Giocosa di Savona (direttore Giovanni Di Stefano), Adriana Lecouvreur al Regio di Torino (direttore Renato Palumbo, regia Lorenzo Mariani), i debutti in Elektra e Salome a Bolzano, Modena, Ferrara e Piacenza, Gianni Schicchi con l’Accademia di Santa Cecilia di Roma (direttore Vladimir Jurowski), Preziosilla (La forza del destino) allo Sferisterio di Macerata (direttore Daniele Callegari, regia Pier Luigi Pizzi), Ulrica (Un ballo in maschera) all’Opéra di Liegi (direttore Massimo Zanetti), Cassandra di Gnecchi al Teatro Bellini di Catania (direttore Will Humburg). In concerto si è esibita, tra l’altro, al Rudolfinum di Praga in Messa da Requiem di Verdi diretta da Massimo Zanetti alla guida della Czech Philharmonic Orchestra, a Firenze con la direzione di Zubin Mehta in Te Deum di Bruckner, a Parma (direttore Yuri Temirkanov) in Ein Sommernachtstraum di Mendelssohn, al Teatro Bellini di Catania in Les Troyens di Berlioz (direttore Hubert Soudant), a Firenze (direttore Zubin Mehta) in Requiem di Mozart, Das Lied von der Erde di Mahler con la Belgrad Phiharmonic Orchestra e con la Filarmonica Toscanini, la Nona Sinfonia di Beethoven a Torino (direttore Gianandrea Noseda), Wesendonck Lieder di Wagner al Festival di Ravello. Per Bongiovanni ha inciso l’opera contemporanea Pasqua Fiorentina di Isidoro Capitanio, Messa in Sol di Bellini e i Pezzi Sacri di Sammartini. Per Artè si ricorda il dvd di Un ballo in maschera con la direzione di Riccardo Chailly.

Orchestra e Coro del Teatro Lirico di Cagliari
direttore Stefano Rabaglia
mezzosoprano Anna Maria Chiuri
tenore Roberto Iuliano
maestro del coro Gaetano Mastroiaco

Giuseppe Verdi
I vespri siciliani: Sinfonia
Il Trovatore: Coro dei Gitani
Il Trovatore: Stride la vampa
Il Trovatore: Condotta ell’era in ceppi
Macbeth: Preludio
Macbeth: Patria oppressa
Macbeth: Ah! La paterna mano
Aida: Già i sacerdoti adunansi
Nabucco: Và, pensiero

***

Ennio Porrino
I Shardana (Gli uomini dei Nuraghi): selezione dall’opera

Nuraghi – Tre danze primitive sarde:
– Danza della Terra
– Danza dell’Acqua
– Danza del Fuoco

Tre canzoni italiane:
– Canzone religiosa – La processione di Sant’Efisio
– Canzone d’amore – “Disispirata” di Aggius
– Canzone a ballo – Danza di Desulo (anninnora)