L’indagine sulla morte della giornalista Ilaria Alpi rischia di essere archiviata

Secondo la procura di Roma non sono emersi nuovi elementi. Ma le parti offese la pensano diversamente e sono pronte a dare battaglia

Sarà il gip Andrea Fanelli, in una camera di consiglio da fissare prima della pausa estiva, a decidere se accogliere o no la richiesta di archiviazione avanzata dalla procura di Roma dell’indagine sull’omicidio della giornalista Ilaria Alpi e dell’operatore tv Miran Hrovatin, assassinati a Mogadiscio il 20 marzo di 25 anni fa.

Il procuratore Giuseppe Pignatone e il pm Elisabetta Ceniccola (nel frattempo passata in Cassazione), la cui prima richiesta di archiviazione venne respinta nel giugno del 2018 dal gip che ordinò loro di fare nuove indagini, non hanno cambiato idea. CONTINUA A LEGGERE SU AGI.IT