L’esempio di Tortolì per i rifiuti in spiaggia: posizionate 40 isole ecologiche nelle spiagge

L’obiettivo è mantenere il litorale pulito e decoroso, offrendo ai cittadini un servizio di raccolta rifiuti capace di salvaguardare l’ambiente, tenere pulite le spiagge e incrementare la raccolta differenziata nelle bellissime spiagge ogliastrine

 Sono state posizionate anche quest’anno lungo le spiagge del litorale di Tortolì, quaranta isole ecologiche dotate ognuna di mastelli di colore diverso, destinate alla raccolta di carta, plastica, vetro e lattine, e secco. L’obiettivo è mantenere il litorale pulito e decoroso, offrendo ai cittadini un servizio di raccolta rifiuti capace di salvaguardare l’ambiente, tenere pulite le spiagge e incrementare la raccolta differenziata.

Nei gioielli naturalistici della città: Orrì, Foxi Lioni, Golfetto, Basaura, la Capannina e Porto Frailis, cittadini e turisti potranno usufruire delle isole ecologiche per gettare i propri rifiuti, che verranno ritirati quotidianamente dalla ditta incaricata. Quest’anno la collocazione dei mastelli è avvenuta in ritardo rispetto alle scorse stagioni poichè si si attendevano le direttive sull’accesso alle spiagge e il via libera per la riapertura dei collegamenti prima fissata per il 13 giugno poi anticipata.

Nelle settimane scorse si sono invece effettuati gli interventi di pulizia degli arenili anche tramite mezzo meccanico per l’asportazione del materiale accumulatosi nel periodo invernale, anche a causa delle correnti marine e delle mareggiate.  Tortolì-Arbatax con i suoi 16 chilometri di costa caratterizzata da singolari rocce di porfido rosso, sabbie bianche e mare cristallino, è un territorio dagli ampi spazi che offre scenari naturali per tutti i gusti e spiagge adatte anche per i bambini con acque basse vicino alla riva.

Anche quest’anno inoltre la nostra città è stata insignita dei prestigiosi vessilli delle Bandiere Blu in ben sei lidi del litorale. Le spiagge tortoliesi come sempre sono libere e gratuite, l’accesso è vincolato alle disposizione nazionali e regionali: divieto di assembramento, distanza di sicurezza e rispetto delle norme di igiene.


In questo articolo: