“Le ragazze cavalcavano a turno Silvio Berlusconi in una stanza buia”, la rivelazione in Aula

“Barbara Guerra mi raccontò che c’era una stanza buia ad Arcore, perché forse lui voleva stare al buio per non farsi vedere, in cui le ragazze ‘cavalcavano’ a turno il presidente Silvio Berlusconi”

“Le ragazze cavalcavano a turno Silvio Berlusconi in una stanza buia”, la rivelazione in Aula. Oggi Francesco Chiesa Soprani, ex agente dello spettacolo, ha detto dutrante il processo sul caso Ruby Ter: “Barbara Guerra mi raccontò che c’era una stanza buia ad Arcore, perché forse lui voleva stare al buio per non farsi vedere, in cui le ragazze ‘cavalcavano’ a turno il presidente Silvio Berlusconi”. Chiesa Soprani, come riporta Quotidiano.net,  ha raccontato le confidenze soprattutto di Barbara Guerra, ma anche di altre ‘olgettine’ sui presunti rapporti sessuali tra Berlusconi e le giovani, spiegando anche che queste ultime, aveva saputo, venivano “remunerate per mentire nei processi”. Secondo la testimonianza di Chiesa Soprani, anche Ruby gli disse che aveva avuto rapporti con l’allora premier. Come testimone nel processo a carico di Berlusconi e di altri 28 imputati, è stato ascoltato l’ex agente, già più volte intervistato sulla vicenda delle cene ad Arcore, anche perché fu l’agente di alcune delle ragazze ospiti a villa San Martino.


In questo articolo: