Lavoro nero, sanzionato un imprenditore agricolo a Monastir

Lavoro nero, sanzionato un imprenditore agricolo a Monastir.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Lavoro nero, sanzionato un imprenditore agricolo a Monastir.

Nel corso della mattinata di ieri a Monastir i carabinieri della locale Stazione, coadiuvati da personale specializzato del Nucleo Ispettorato del Lavoro dei carabinieri di Cagliari, nel corso di uno specifico servizio volto al contrasto del caporalato e del lavoro nero in agricoltura, hanno eseguito delle verifiche presso un’azienda agricola dove erano presenti oltre al proprietario trentottenne, imprenditore incensurato, anche quattro dipendenti intenti a lavorare sui terreni dell’azienda.
È emerso che uno degli operai, un venticinquenne originario del Mali, disoccupato e incensurato, risultava essere sprovvisto di regolare contratto di assunzione. Per questo motivo all’uomo è stata contestata una violazione amministrativa per la quale è prevista una sanzione pecuniaria pari a €3500. Ulteriori accertamenti verranno eseguiti a cura dei militari del NIL al fine di verificare l’eventuale sussistenza di ulteriori violazioni. Il contrasto al lavoro nero in agricoltura costituisce uno dei settori di maggiore interesse del reparto speciale dell’Arma in Sardegna, che con l’ausilio dei colleghi delle varie Stazioni nei prossimi mesi continueranno a monitorare possibili situazioni di illiceità.


In questo articolo: