Lavoro in nero a Pula, ristoratore nei guai

Continua l’attività della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cagliari a contrasto del lavoro nero ed irregolare.

Ancora un lavoratore in nero individuato dalla guardia di finanza.

Continua l’attività della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cagliari a contrasto del lavoro nero ed irregolare. L’attività ispettiva si sviluppa nell’ambito dell’intensificazione dei controlli della specie nei periodi caratterizzati da maggiore presenza di turisti e avventori.

I Finanzieri di Sarroch, all’atto dell’accesso effettuato presso un’attività commerciale di Pula operante nel settore della ristorazione, hanno identificato tutti i presenti intenti a svolgere attività lavorativa. I consueti successivi approfondimenti hanno fatto emergere che un lavoratore operava completamente in nero.

Il titolare della ditta individuale è stato destinatario, oltre che alla diffida, delle sanzioni amministrative comprese tra i 1.800 e i 10.800 euro per l’impiego di 1 lavoratore sprovvisto della regolare copertura contributiva e assicurativa.

Dall’inizio dell’anno sono 63 i lavoratori in nero scoperti dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cagliari e 30 i titolari di attività economiche sanzionati.


In questo articolo: