“Lavori pubblici bloccati a Cagliari: niente progetti e cantieri al palo”

Opposizione all’attacco contro la giunta Truzzu. Nel mirino stavolta i Lavori pubblici: “In un anno sono stati in grado solo di sistemare delle orribili passerelle per attraversare piazza Matteotti e di mettere a rischio i fondi per le periferie. Non sono partiti ancora lavori già finanziati e urgenti nelle scuole, nei teatri, nelle sedi per attività sociali e sportive”

Opposizione all’attacco contro la giunta Truzzu. Nel mirino stavolta i Lavori pubblici. “Per rendere agevole la mobilità dei cittadini è necessario rendere celeri i lavori pubblici, utilizzando tutti gli strumenti che l’ordinamento offre per velocizzare tutti quei cantieri che durante l’amministrazione precedente hanno tenuto bloccati cittadini e commercianti, rendendo invivibile la città.” (dal programma elettorale di Paolo Truzzu).

L’Amministrazione di centrodestra ha ereditato un’imponente programmazione per le opere pubbliche da realizzare in città: dalla riqualificazione del quartiere di Sant’Avendrace al programma integrato per Is Mirrionis, dalla riqualificazione di Sant’Elia ai progetti per le scuole, l’edilizia popolare e i beni culturali, dai corridoi ciclabili alla metro di superficie e al centro intermodale di piazza Matteotti.

In un anno sono stati in grado solo di sistemare delle orribili passerelle per attraversare la piazza Matteotti e di mettere a rischio i fondi per le Periferie. Non sono partiti ancora lavori già finanziati e urgenti nelle scuole, nei teatri, nelle sedi per attività sociali e sportive.

La precedente Amministrazione si era caratterizzata per la numerosità dei cantieri e per la capacità di reperire nuove risorse e finanziamenti e saper avviare e portare a compimento le opere. A oggi nessun nuovo progetto, niente finanziamenti e cantieri al palo.


In questo articolo: