Lavori conclusi: dopo sei anni riapre la Passeggiata Coperta a Cagliari

Uno dei gioielli architettonici della città riapre i battenti in occasione della giornata del Fai (fondo ambiente Italia). Sabato 23 e domenica 24 marzo cagliaritani e turisti potranno visitarla

Era chiusa da sei anni. A causa di infiltrazioni d’acqua che avevano danneggiato il soffitto. E ora, conclusi i lavori, la Passeggiata coperta sotto il Bastione di Saint Remy, uno dei gioielli architettonici della città riapre i battenti in occasione della giornata del Fai (fondo ambiente Italia). Sabato 23 e domenica 24 marzo cagliaritani e turisti potranno visitarla.

Dal sito del Fai: la passeggiata coperta e la maestosa terrazza Umberto I furono progettate da Giuseppe Costa e Fulgenzio Setti, su un’idea di metà Ottocento dall’architetto Gaetano Cima, e costruite in stile classicheggiante tra 1896 e 1902 sulle antiche cortine difensive del circuito fortificato della città medievale. Il bastione di Saint Remy è il risultato di spianamento e riutilizzo degli antichi bastioni dello Sperone e della Zecca, costruiti dagli spagnoli nella seconda metà del Cinquecento. Costruito in pietra forte, collegava i tre bastioni meridionali della Zecca, di Santa Caterina e dello Sperone, e univa il quartiere Castello con quelli sottostanti di Villanova e Marina. La scalinata a doppia rampa, con la quale si entra dalla piazza Costituzione, si interrompe nella passeggiata coperta e si conclude sotto l’arco di Trionfo, nella terrazza Umberto I dalla quale si accede, attraverso una breve gradinata, al bastione di Santa Caterina.

Il sito sarà visitabile sabato 23 e domenica 24 marzo dalle 10 alle 16. Il contributo suggerito è di 3 euro.  In caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell’orario di chiusura indicato.