L’attesa infinita, poi le maxi esplosioni: la dinamite sbriciola sei silos al porto di Cagliari

La spettacolare esecuzione dopo un primo rinvio, i botti si sentono sino a Stampace: addio ad altre due file di “giganti di cemento”, dopo Pasqua il quarto e ultimo round. La bellissima foto di Davide Loi

È stato un sabato pomeriggio di passione quello vissuto al porto di Cagliari per l’esplosione di due file dei silos dei cereali. La dinamite era già piazzata e la detonazione sarebbe dovuta avvenire entro le 15. Invece, a causa di un aereo che doveva ancora atterrare ad Elmas, lo spazio aereo è stato riaperto e, solo dopo oltre due ore di attesa sulla tabella di marcia, è stato possibile premere il pulsante che ha sbriciolato altre due file dei giganti di cemento. Il terzo round, anticipato di oltre una settimana, è stato come sempre ammirato da centinaia di cagliaritani che hanno affollato il molo Dogana e tutta la zona del Villaggio Pescatori di Giorgino.
Dopo Pasquetta il quarto e ultimo round. Giù gli ultimi dodici silos, l’addio definitivo ai depositi che, per decenni, hanno custodito i cereali del Consorzio agrario.


In questo articolo: