Latte, sos del Codacons ai pastori sardi: “Basta, non buttatelo ma datelo in beneficenza”

Il Codacons ai pastori sardi: ““Capiamo la necessità di richiamare l’attenzione di istituzioni e mass media sul problema del prezzo del latte, ma chiediamo agli allevatori di non sprecare litri e litri di prodotto buttandolo in strada, destinandolo piuttosto ad enti di beneficenza che potrebbero farne un uso migliore”

Il Codacons, che sostiene da giorni la protesta dei pastori sardi, rivolge oggi un appello agli allevatori della regione affinché non sprechino un bene prezioso come il latte.

“Capiamo la necessità di richiamare l’attenzione di istituzioni e mass media sul problema del prezzo del latte, ma chiediamo agli allevatori di non sprecare litri e litri di prodotto buttandolo in strada, destinandolo piuttosto ad enti di beneficenza che potrebbero farne un uso migliore – afferma il presidente Carlo Rienzi – Sosteniamo con forza la protesta dei pastori, e stiamo per presentare un esposto alle Procure di Cagliari e Roma e all’Antitrust affinché indaghino per il reato di aggiotaggio legato al ricatto del prezzo del latte imposto dall’industria del settore”.

Nell’esposto l’associazione chiederà di accertare anche l’operato dei Ministri dello sviluppo economico e delle Politiche agricole che si sono succeduti negli ultimi anni, da Carlo Calenda a Maurizio Martina, per verificare cosa abbiano fatti di concreto per evitare la situazione di crisi attuale e tutelare gli allevatori italiani.



In questo articolo: