Latte a 72 centesimi, Pigliaru: “Adesso c’è questa proposta, piaccia o non piaccia dev’essere analizzata”

Il presidente della Regione martedì firma la delibera milionaria per ritirare i quintali di formaggio: “Invito anche io i pastori ad abbassare i toni, questa proposta va capita, a maggio ci sarà un ricalcolo”

“Adesso c’è questa proposta, piaccia o non piaccia. Deve essere capita, analizzata nelle conseguenze, abbiamo lavorato moltissime ore. Bisogna fare dei calcoli, a maggio ci sarà un ricalcolo e a novembre il conguaglio”. Così il presidente della Regione Francesco Pigliaru, a margine del tavolo del latte riunito in prefettura a Cagliari. Anche Pigliaru invita “i pastori ad abbassare i toni”.

 

La Regione fa la sua parte, mettendo dieci milioni “per ritirare i quintali di formaggio. Le proteste dei pastori sono arrivate in tutta Italia e anche nel mondo, adesso serve un po’ di calma e tranquillità  anche se può essere difficile”, osserva Pigliaru, “martedì prossimo la delibera. Non abbiamo molto tempo ma vogliamo lasciare in eredità una situazione molto migliore di quella di adesso”.