L’assessore romano Bartolazzi cena con gli Oss precari in tenda a Cagliari: birra e mirto nel 52esimo giorno di lotta

Per la prima volta un politico decide spontaneamente di entrare e solidarizzare coi ragazzi in protesta davanti all’assessorato in via Roma: “Nei prossimi giorni mi occuperò di tutti i precari sardi della sanità”, ha dichiarato l’esponente della giunta Todde davanti a una pasta al forno e a una frittata di carciofi


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

L’assessore romano Bartolazzi cena con gli Oss precari in tenda a Cagliari: birra e mirto nel 52esimo giorno di lotta. Per la prima volta un politico decide spontaneamente di entrare e solidarizzare coi ragazzi in protesta davanti all’assessorato in via Roma: “Nei prossimi giorni mi occuperò di tutti i precari sardi della sanità”, ha dichiarato l’esponente della giunta Todde davanti a una pasta al forno e a una frittata di carciofi. Dopo le dei giorni scorsi, con l’opposizione di centrodestra che aveva bersagliato la governatrice per avere nominato un assessore non sardo in un settore così delicato, il gesto è stato visto come una mano tesa e un segnale di ottimismo da parte degli operatori sanitari, come ha sottolineato Claudio Cugusi di Sardi in Europa, che ha partecipato all’incontro conviviale. Poi Bartolazzi è andato a piedi da solo in hotel. E la lotta continua.


In questo articolo: