L’appello di Anna La Robina: “Aiutateci a far risorgere la Scaccomatto y sueno a Cagliari”

La pizzeria di via Darwin totalmente distrutta dal fuoco, l’sos di una delle titolari: “Decine di famiglie in mezzo a una strada, danni inestimabili. Chiunque possa aiutarci a far rinascere il nostro locale è il benvenuto, anche donando soldi”. Aperta una raccolta fondi: ecco come fare per partecipare

Distruzione, ovunque distruzione. Non si è salvato nemmeno uno spillo dalla furia devastante del fuoco, nella pizzeria “Scaccomatto y sueno” di via Darwin a Cagliari. Dalle sedie al mixer, dai frigoriferi all’impianto elettrico. Tutto “mangiato” dalle fiamme, scoppiate molto probabilmente “a causa di un corto circuito”. A dirlo è una delle due titolari, Anna La Robina, 54enne di Cagliari. Insieme alla sua socia Patrizia Piras (47 anni), negli ultimi dieci anni, ha “regalato” tantissime serate di buon cibo e musica a migliaia di cagliaritani e sardi. Il locale, aperto sempre sino a tardi, ha ospitato anche numerosi eventi di beneficenza. Adesso, con la conta dei danni ancora da fare, “ma si tratta di qualcosa di incalcolabile”, entra in gioco l’assicurazione. “Sì, eravamo assicurate ma i tempi, si sa, sono molto lunghi per queste cose”. Ecco perchè La Robina, attraverso Casteddu Online, decide di lanciare un fortissimo appello-sos: “Aiutateci a farci risorgere”. Lì, tra camerieri e cuochi, “lavoravano quindici persone, tutte splendide, professionali e affezionate al luogo. Da oggi ci sono molte famiglie praticamente in mezzo a una strada. Io e la mia socia abbiamo delle enormi responsabilità”. Cioè, poter continuare a garantire delle preziosissime buste paga.

 

“Dobbiamo solo trovare la forza di risollevarci, ma da sole è tutto più difficile. Chiunque possa aiutarci è il benvenuto”, spiega, mentre sul suo cellulare continua ad arrivare, in modalità non stop, un messaggio di solidarietà dopo l’altro: “Ringrazio il tantissimo amore e vicinanza che un fiume di persone mi stanno dimostrando in questi momenti difficili e terribili”. Ed ecco l’appello: “Chiunque possa aiutarci è il benvenuto, anche solo venendo tra le macerie del locale per ripulire”. Poi, certo, qualche contributo economico non guasta assolutamente: “Ogni offerta è importante”. Chiunque volesse e potesse dare una mano alle titolari della “Scaccomatto y sueno” può contattare Anna La Robina su Facebook, basta cliccare qui.