A Lanusei musica, degustazioni e prelibatezze: entra nel vivo la Fiera delle ciliegie

Alle 20,30 aprono le cantine, ben quindici, ognuna con il suo piatto tipico. In tutto il centro storico sarà possibile scoprire le prelibatezze locali e gustare le rinomate ciliegie di Lanusei

È arrivato il fine settimana più atteso dell’anno. Dopo le gustose anteprime dei giorni scorsi, si apre oggi la grande kermesse legata alla prelibata bacca rossa: la 36a Fiera delle Ciliegie entra nel vivo.

Questa mattina hanno aperto in via Roma gli stand espositivi di ciliegie, prodotti agricoli di stagione, artigianato ed enogastronomia. Dalle 10 è aperto anche il museo civico Franco Ferrai
(dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22) con la mostra dell’artigianato artistico “in via di estinzione” e le esposizioni di Bob Marongiu, Mauro Mocci, Paolo Laconi, Paolo Curto e Eliane Aerts. Le mostre apriranno con gli stessi orari anche domani.

Nel pomeriggio (17-22) apre il Museo Diocesano che sarà visitabile anche domani con gli stessi orari (la mattina solo su prenotazione). Due le mostre fruibili: (In)visibilità dei sogni e diSegni – Incisori sardi del Novecento.

Alle 17 ci sarà uno spettacolo per bambini, con giochi di strada, in piazza Vittorio Emanuele.
Alle 18, nella piazzetta del Fico, antistante il museo Ferrai, presentazione del libro Luce degli addii di Eliano Cau. A dialogare con l’autore sarà il giornalista Tonio Pillonca.

Alle 20,30 aprono le cantine, ben quindici, ognuna con il suo piatto tipico. In tutto il centro storico sarà possibile scoprire le prelibatezze locali e gustare le rinomate ciliegie di Lanusei. Chi non facesse in tempo a visitare tutte le cantine ha a disposizione anche la serata di domani.

Ad accompagnare le degustazioni, la Seuin Street Band che offrirà la colonna sonora lungo il percorso delle antiche cantine.

 


In questo articolo: