L’amaro addio di Truzzu al Comune di Cagliari: “Ho pagato il coraggio di fare”

L’ex sindaco domani giurerà in consiglio regionale e su Facebook fa un bilancio dei 5 anni a palazzo Bacaredda: “Ho fatto certamente degli errori. Più di uno. Ma sempre in totale buona fede, anteponendo gli interessi della comunità al singolo. So che un domani tante cose, come in un prezioso mosaico, saranno chiare e tutte andranno al loro posto”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

“Ho pagato il coraggio di fare”. L’ex sindaco domani giurerà in consiglio regionale e su Facebook fa un bilancio dei 5 anni a palazzo Bacaredda, partendo dal periodo del Covid: “Da luglio 2019 ho dedicato tutto me stesso a Cagliari. Sono stati 5 anni intensi, difficili e belli allo stesso tempo. Ho affrontato sfide sconosciute. Alcune hanno stravolto le nostre vite, le nostre relazioni e anche il modo stesso di interpretare il futuro.

Il mondo è cambiato. In meno di tre”, spiega, “anni abbiamo fatto ciò che un’Amministrazione solitamente fa in poco più di un mandato. Credo di aver pagato il coraggio di fare.

Ho fatto certamente degli errori. Più di uno. Ma sempre in totale buona fede, anteponendo gli interessi della comunità al singolo. So che un domani tante cose, come in un prezioso mosaico, saranno chiare e tutte andranno al loro posto. Durante il mandato ho conosciuto persone speciali, visto umanità dove c’era il buio, scoperto cose della nostra città straordinarie.

Me le porterò nel cuore per sempre. Da domani inizia una nuova avventura con Fdi in consiglio regionale. Come sempre”, conclude, “sarò al servizio della mia comunità, la Sardegna. E nel solco dei nostri padri e fratelli maggiori, mi impegnerò al massimo per un unico grande obiettivo: fare ciò che è giusto, non ciò che conviene”.

 


In questo articolo: