L’allarme del Grig: “Che ci fanno quei blocchi di cemento sulla spiaggia di Platamona?”

L’associazione ambientalista: “Su segnalazione dei residenti abbiamo inoltrato un’istanza di accesso civico, informazioni ambientali e provvedimenti per verificare la legittimità dell’intervento”

“Una bella mattina di questo mese di luglio 2020 sulla spiaggia di Platamona, nella parte Comune di Sorso sono comparsi recinzioni, picchetti e blocchi di cemento fra lo sconcerto dei bagnanti. Realizzazione di uno “stabilimento balneare”, recita il cartello “inizio lavori”. Con il cemento in spiaggia?” A domandarselo è la battagliera associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus.  ” Su segnalazione di residenti, – scrivono – abbiamo inoltrato il 18 luglio  una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti per verificare ambito e legittimità dell’intervento.Coinvolti la Capitaneria di Porto di Porto Torres, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale e il Comune di Sorso”.

“Di cemento in spiaggia non pare proprio che ve ne sia bisogno” concludono.


In questo articolo: