Lacrime e dolore nel calcio sardo, a 84 anni se ne va Benedetto Piras

Lutto nel mondo del pallone, dopo una lunga malattia se ne va il “professore” che, per decenni, ha guidato la Figc-Lnd regionale. Il ricordo di tanti sportivi e del presidente regionale Gianni Cadoni: “Non ti dimenticheremo mai”

Il calcio sardo è in lutto. Benedetto Piras, presidente onorario del comitato regionale della Figc, si è spento dopo una lunga malattia all’età di ottantaquattro anni. Sgomento e lacrime tra le tantissime persone che, per un motivo o per l’altro, hanno conosciuto Piras, diventato negli anni una “espressione massima del mondo calcistico dilettantistico isolano”. A ricordarlo, con un lugo messaggio, è il presidente della Figc-Lnd, Gianni Cadoni, attraverso la pagina ufficiale Facebook dell’associazione: “Benedetto Piras, stimato e apprezzato per l’altissimo valore delle sue qualità umane e dirigenziali ha, per oltre 40 anni, guidato il Comitato Regionale diventando espressione massima del mondo dilettantistico isolano”. Anche “gli uomini e le donne del Comitato Regionale Sardo e le società tutte, si stringono in un affettuoso cordoglio alla signora Silvana e famiglia”.

Gianni Cadoni è stato raggiunto dalla toccante notizia a Fiuggi, dove “la rappresentativa sta partecipando al Torneo delle Regioni, e si è immediatamente attivato per il suo ritorno in Sardegna. La squadra Juniores, che questo pomeriggio giocherà il quarto di finale contro la Lombardia, ricorderà il presidente storico del comitato con un minuto di raccoglimento e il lutto al braccio”.

In questo articolo: