La super beffa per i pastori sardi: al tavolo di Roma gli industriali non si presentano

A tre giorni dalle elezioni regionali in Sardegna, da Roma arriva la doccia fredda per i pastori sardi: gli industriali disertano il tavolo decisivo sul nuovo prezzo del latte, la trattativa si complica e sale la tensione

La super beffa per i pastori sardi: al tavolo di Roma gli industriali non si presentano. A tre giorni dalle elezioni regionali in Sardegna, da Roma arriva la doccia fredda per i pastori sardi: gli industriali disertano il tavolo decisivo sul nuovo prezzo del latte, la trattativa si complica e sale la tensione. Secondo i pastori infatti l’accordo deve essere sottoscritto prima delle elezioni, ma la proposta avanzata dagli allevatori di 80 centesimi al litro evidentemente non è stata accolta. Intanto anche oggi si erano verificati nell’Isola nuovi sversamenti di latte in segno di protesta.


In questo articolo: