La statua della Madonna di Lourdes in pellegrinaggio in Sardegna: venerdì l’arrivo a Quartu

Alle 17 il simulacro sarà accolto presso la parrocchia di Santo Stefano. Alle 20 partirà la fiaccolata fino alla basilica di Sant’Elena. Nel pomeriggio di sabato 13 sarà a Senorbì e domenica 14, alle 17.30, l’effige della Vergine giungerà presso la Basilica di N.S. di Bonaria, per la celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Prosegue il pellegrinaggio del simulacro della Madonna di Lourdes nell’Isola, consegnato all’Unitalsi lo scorso mese di settembre per la “peregrinatio” in tutto il territorio nazionale.

L’arrivo nel territorio della diocesi di Cagliari è previsto per il pomeriggio di venerdì 12 gennaio. Alle 17 sarà accolto presso la parrocchia di Santo Stefano in Quartu Sant’Elena dove alle 18 sarà celebrata la santa messa, presieduta dal vescovo emerito di Nuoro monsignor Mosè Marcìa, e a seguire un’ora di preghiera personale per i pellegrini.

Alle 20 si terrà la fiaccolata dalla parrocchia di Santo Stefano alla basilica di Sant’Elena, dove sosterà per tutta la mattina successiva. Nel pomeriggio di sabato 13 sarà a SenorbìDomenica 14, alle 17.30, l’effige della Madonna sarà infine accolta presso la Basilica di N.S. di Bonaria, per la celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo, monsignor Giuseppe Baturi. Alle 23.59 il simulacro sarà in partenza per Napoli.

Prima dell’accoglienza nell’arcidiocesi di Cagliari, il simulacro, consegnato lo scorso 7 gennaio alla Sezione Sarda Sud dell’Unitalsi, ha fatto tappa presso la Sottosezione di Lanusei-Tortolì, a seguire è stato affidato nelle mani della Sottosezione di Oristano, oggi (10 gennaio) l’effigie si trova a Sardara, nella diocesi di Ales-Terralba, mentre domani  è previsto l’arrivo a Iglesias.


In questo articolo: